Home Around the World Giornata Mondiale dell’Ambiente 2019: piccole azioni individuali per grandi progressi collettivi

Giornata Mondiale dell’Ambiente 2019: piccole azioni individuali per grandi progressi collettivi

29
0

Oggi, mercoledì 5 giugno, è la Giornata Mondiale dell’Ambiente 2019. La festività, proclamata nel 1972 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, promuove da sempre lo slogan “Only one Earth”: per ricordarci che il pianeta in cui viviamo è uno solo, e non va assolutamente sfruttato come discarica.

 

Il tema principale della giornata è di sensibilizzare sul tema di emergenze globali quali inquinamento atmosferico e crisi climatica. Trasporti, consumo energetico di edifici, industrie, produzione di energia elettrica e attività agricole sono tutti fattori che hanno un impatto negativo sull’ambiente.

Le stesse attività agricole convenzionali, essenziali alla produzione di cibo e quindi al nostro mantenimento, possono essere nocive per l’ambiente. Il 24 % dei gas nocivi emessi nel mondo infatti, proviene proprio da agricolture convenzionali e intensive che rilasciano alte quantità di carbonio. Un’arma a doppio taglio quest’ultima, che influisce anche sulla disponibilità dei nutrienti stessi nei cibi, che rischiano di perdere molte sostanze nutritive a contatto con ossidi di azoto e composti organici volatili (fertilizzanti o pesticidi).

E se l’agricoltura intensiva sembra sia causare inquinamento che subirne gli effetti, una delle alternative più valide è l’agricoltura biologica, unico freno concreto al peggioramento di questa emergenza climatica. Questo perché le emissioni di gas serra sono ridotte di circa il 50 % con tecniche agricole biologiche, fornendo oltretutto dei cibi migliori con più nutrienti.

Meglio sia per noi che per l’ambiente dunque. Ma perché allora non si prendono provvedimenti?

Perché è ancora presto. E prima che i governi comincino ad attuare concretamente passeranno anni, se non decenni.

A fare la vera differenza saranno invece le azioni individuali. Bisogna infatti essere soggetti attivi nella sostenibilità mondiale, partendo dalle piccole azioni che possono dare il buon esempio: comprare una borraccia per non consumare bottigliette di plastica, non gettare mozziconi di sigaretta a terra o comprare biologico sono tutte piccole azioni che, giorno dopo giorno, possono rendere il mondo consapevole che qualcosa può e deve cambiare.

La risposta al cambiamento climatico di ognuno di noi può fare la differenza e, pensando in grande, può anche aiutare a raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile che l’ONU si è posta con l’agenda 2030 e che puoi leggere nel seguente articolo.

L’importante quindi è fare qualcosa nel nostro piccolo e sperare che il lavoro congiunto di singoli e istituzioni possa portare ad uno sviluppo e ad un futuro sempre più sostenibile per noi, per l’ambiente e per il nostro pianeta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here